Alcune considerazioni non in linea sulle diffuse preoccupazioni riguardo il rapporto media/bambini/adulti

Authors: 

Introduzione

 

Abruzzese A., (1996), Analfabeti di tutto il mondo uniamoci, Costa & Nolan,Genova
Ariés P., (1979), Infanzia, in Enciclopedia, vol. 7, Einaudi, Torino
Bolter J. D., (1991), Writing Space. The Computer, Hypertext and theHistory of Writing, LEA, Hillsdale (N. J.) (trad. it. Lo spazio delloscrivere. Computer, ipertesti e storia della scrittura, Vita e Pensiero,Milano, 1993)
Bachman R., (1996), The Regulators (trad. it. I vendicatori, Sperling &Kupfer, Milano, 1997)
Freud S., (1924), La perdita di realtà nella nevrosi e nella psicosi,O.S.F., 10
Havelock E. A., (1986), The Muse Learns to Write. Reflections on Oralityand Literacy from Antiquity to the Present, Yale University Press, NewHaven and London (trad. it. La Musa impara a scrivere. Riflessionisull’oralità e l’alfabetismo dall’antichità al giorno d’oggi, Laterza,Bari, 1987)
Landow G. P., (1992), Hypertext. The Convergence of Contemporary CriticalTheory and Technology, The Johns Hopkins University Press, Baltimore (trad.it. Ipertesto. Il futuro della scrittura, Baskerville, Bologna, 1993)
Lévy P., (1995), Qu’est ce que le virtuel?, La Découverte, Paris (trad. it. Il virtuale, Raffaello Cortina Editore, Milano, 1997)
Maragliano R., (1996), Esseri multimediali. Immagini del bambino di finemillennio, La Nuova Italia, Firenze
Meyrowitz J., (1985), No Sense of Place. The Impact of Electronic Media onSocial Behavior, Oxford University Press, New York (trad. it. Oltre ilsenso del luogo. Come i media elettronici influenzano il comportamentosociale, Baskerville, Bologna, 1995) 
Ong J. W., (1982), Orality and Literacy. The Technologizing of the World,Methuen, London and New York (trad. it. Oralità e scrittura. Le tecnologiedella parola, Il Mulino, Bologna, 1986)
Papert S., (1993), The Children’s Machine. Rethinking School in the Age ofthe Computer, HarperCollins Publishers, New York (trad. it. I bambini e ilcomputer. Nuove idee per i nuovi strumenti dell’educazione, Rizzoli,Milano, 1994)
Sparti D., (1996), Soggetti al tempo, Identità personale tra analisifilosofica e costruzione sociale, Feltrinelli, Milano 
Turkle S., (1996), Life on the Screen (trad. it. La vita sullo schermo.Nuove identità e relazioni sociali nell’epoca di Internet, Apogeo, Milano,1997)

leggi tutto

Leggi Tutto

Fonte

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

portaleducatori

Related Posts

COME GODE UN CORPO?

Commenti disabilitati su COME GODE UN CORPO?

Sui migranti un abuso di potere

Commenti disabilitati su Sui migranti un abuso di potere

Disgusto e contaminazione mentale nel DOC

Commenti disabilitati su Disgusto e contaminazione mentale nel DOC

OLTRE IL SENTIERO DORATO

Commenti disabilitati su OLTRE IL SENTIERO DORATO

L’ORIGINE DEL MALE E GLI INTERMEDIARI DEL BENE NELLA CULTURA TRADIZIONALE DI UNA VALLATA ALPINA

Commenti disabilitati su L’ORIGINE DEL MALE E GLI INTERMEDIARI DEL BENE NELLA CULTURA TRADIZIONALE DI UNA VALLATA ALPINA

Clara Gallini

Commenti disabilitati su Clara Gallini

Riflessioni su SanPa

Commenti disabilitati su Riflessioni su SanPa

La storia di Maria Rosaria Sessa: giornalista vittima di femminicidio

Commenti disabilitati su La storia di Maria Rosaria Sessa: giornalista vittima di femminicidio

Quando l’analista viene meno. 3. Il buio della diagnosi

Commenti disabilitati su Quando l’analista viene meno. 3. Il buio della diagnosi

Effetti collaterali farmaci: al via indagine EMA per valutare consapevolezza di pazienti sulle modalità di segnalazione 

Commenti disabilitati su Effetti collaterali farmaci: al via indagine EMA per valutare consapevolezza di pazienti sulle modalità di segnalazione 

Teodosio Giacolini

Commenti disabilitati su Teodosio Giacolini

L’ESSERE-NEL-MONDO DI ALBA, ATTRAVERSO IL METODO PHD

Commenti disabilitati su L’ESSERE-NEL-MONDO DI ALBA, ATTRAVERSO IL METODO PHD

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti