Abbandonati dopo i 18 anni nel “deserto della loro vita”

«I pubblici servizi – scrive Sandro Paramatti -, e in particolare quello della Sanità, seguono alla meno peggio i pazienti con disabilità, fino al raggiungimento della maggiore età, per poi abbandonarli nel “deserto” della loro difficile vita. Divenuta maggiorenne, quindi, la persona con disabilità non viene più presa in considerazione da chi avrebbe quest’obbligo, come se la sua aspettativa di vita non superasse i due decenni»

Leggi Tutto

Fonte Superando.it

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Stefano

Related Posts

Si assegnano i nuovi premi all’ospitalità accessibile

Commenti disabilitati su Si assegnano i nuovi premi all’ospitalità accessibile

La FISH agli Stati Generali dell’Economia, con gli esiti del progetto “JobLab”

Commenti disabilitati su La FISH agli Stati Generali dell’Economia, con gli esiti del progetto “JobLab”

Una raccolta dati internazionale sulla sclerosi multipla e il coronavirus

Commenti disabilitati su Una raccolta dati internazionale sulla sclerosi multipla e il coronavirus

Il Festival delle Abilità, ovvero la libertà di vivere come tutti

Commenti disabilitati su Il Festival delle Abilità, ovvero la libertà di vivere come tutti

Avere per venti giorni “Napoli tra le mani”

Commenti disabilitati su Avere per venti giorni “Napoli tra le mani”

A proposito dell’accessibilità dell’app Immuni

Commenti disabilitati su A proposito dell’accessibilità dell’app Immuni

Arriverà in Parlamento la discriminazione multipla delle donne con disabilità

Commenti disabilitati su Arriverà in Parlamento la discriminazione multipla delle donne con disabilità

Presto a Como un nuovo Centro di Riabilitazione per La Nostra Famiglia

Commenti disabilitati su Presto a Como un nuovo Centro di Riabilitazione per La Nostra Famiglia

Benvenuti “Libri di accaParlante”!

Commenti disabilitati su Benvenuti “Libri di accaParlante”!

Sono crollate le tre S (Scuola, Sociale, Sanità): fate presto!

Commenti disabilitati su Sono crollate le tre S (Scuola, Sociale, Sanità): fate presto!

Assistenti all’autonomia e alla comunicazione: protagonisti, ma anche “vittime”

Commenti disabilitati su Assistenti all’autonomia e alla comunicazione: protagonisti, ma anche “vittime”

La tribù dei nasi rossi

Commenti disabilitati su La tribù dei nasi rossi

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti