Pubblicato il decreto Miur relativo ai programmi e alle prove per il concorso per la scuola dell’infanzia e primaria, relativamente al quale è stato già pubblicato il decreto che ne disciplina le relative procedure.

Articolazione concorso

Il concorso si articola in:

  • eventuale prova-pre-selettiva (qualora le domande di partecipazione siano superiori a tre volte il numero dei posti)
  • prova scritta
  • prova orale
  • valutazione titoli

Prova preselettiva

L’eventuale prova preselettiva computer based è unica per tutto il territorio nazionale ed è volta all’accertamento delle capacità logiche, di comprensione del testo nonché di conoscenza della normativa scolastica.

I bandi disciplinano l’articolazione della prova, incluse le modalità di somministrazione e di svolgimento, il numero di sessioni e il loro calendario, il numero di quesiti, la durata della prova e l’eventuale pubblicazione dei quesiti prima della medesima.

La prova è superata da un numero di candidati pari a tre volte il numero dei posti messi a concorso nella singola regione per ciascuna procedura.

Sono inoltre ammessi alla prova scritta coloro che, all’esito della prova preselettiva, abbiano conseguito il medesimo punteggio dell’ultimo degli ammessi, nonché i soggetti disabili con invalidità pari o superiore all’80%, di cui all’articolo 20, comma 2-bis, della legge 5 febbraio 1992, n. 104.

Prova scritta

La prova scritta durerà 180 minuti e sarà così strutturata:

  • per i posti comuni, due quesiti aperti che prevedono la trattazione articolata di tematiche disciplinari, culturali e professionali, volti all’accertamento delle conoscenze e competenze didattico-metodologiche in relazione alle discipline oggetto di insegnamento nella scuola primaria e ai campi di esperienza nella scuola dell’ infanzia;
  • per i posti di sostegno, due quesiti aperti inerenti alle metodologie didattiche da applicarsi alle diverse tipologie di disabilità, finalizzati a valutare le conoscenze dei contenuti e delle procedure volte all’inclusione scolastica degli alunni con disabilità;
  • per i posti comuni e di sostegno, un quesito, articolato in otto domande a risposta chiusa, volto alla verifica della comprensione di un testo in lingua inglese almeno allivello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.

La commissione assegna un punteggio massimo di 40 punti.

A ciascuno dei due previsti quesiti a risposta aperta è assegnato un punteggio tra 0 (zero) e 18, che sia multiplo intero di 0,5.

Al quesito in lingua inglese, articolato in otto domande a risposta chiusa, è assegnato un punteggio compreso tra 0 e 4, corrispondente a 0,5 punti per ciascuna risposta esatta.

La prova è superata con un punteggio minimo di 28/40.

Prova orale

La prova orale durerà 30 minuti per i posti comuni, per il sostegno si affronteranno anche tematiche specifiche per l’attività con gli alunni disabili.

La commissione assegna un punteggio massimo di 40 punti.

La prova è superata con un punteggio minimo di 28/40.

L’articolo sembra essere il primo su Orizzonte Scuola.

Leggi Tutto

Fonte Orizzonte Scuola

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti