Nessun automatismo per quantificare le ore di sostegno

Anffas dichiara irricevibile qualsiasi proposta che leghi in maniera automatica la condizione di disabilità e il numero di ore di sostegno. «I sostegni vanno individuati caso per caso, devono sempre essere frutto di una attenta valutazione collegiale e devono essere condivisi con la famiglia attraverso il PEI», afferma Roberto Speziale, presidente nazionale Anffas

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Società – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti