Nessuno entra e nessuno esce da RSA e RSD: «le nostre orecchie sorde al loro grido»

Mentre noi “sani”, “normali”, “normotipici” o come vogliamo definire stiamo facendo di tutto per evitare un nuovo lockdown, agli anziani e alle persone che vivono in RSA e RSD è stato chiesto un nuovo sacrificio: nessuno entra e nessuno esce, di nuovo. «Sembra che se ne stiano in silenzio, ma sono solo le nostre orecchie che non vogliono sentire la loro voce, il loro grido di dolore. Vergogna»

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Welfare – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti