La scuola è un’attività essenziale. Oppure no?

«In questo lunghissimo tempo di quarantena ci siamo preoccupati, giustamente, di molti (runner, cani, postini di Amazon…) ma abbiamo trascurato i più deboli, primi fra tutti i bambini e, ancora di più, i bambini con disabilità. La rinuncia alla scuola discrimina e rimarca le differenze sociali perché rende più forti i privilegiati e infinitamente più deboli gli ultimi»

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Società – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Vita.it - Ultim'ora - News Feed

Related Posts

Uno sguardo diverso sul mondo

Commenti disabilitati su Uno sguardo diverso sul mondo

Distopia, utopia, possibili desiderabili: i Future Lab di Mappa Celeste

Commenti disabilitati su Distopia, utopia, possibili desiderabili: i Future Lab di Mappa Celeste

Legacoop: avanti con la lotta alla falsa cooperazione

Commenti disabilitati su Legacoop: avanti con la lotta alla falsa cooperazione

La vita in cammino: il bisogno della speranza

Commenti disabilitati su La vita in cammino: il bisogno della speranza

Oratori estivi, oltre 2 milioni di bambini coinvolti

Commenti disabilitati su Oratori estivi, oltre 2 milioni di bambini coinvolti

“Da Barbiana a Bibbiano”, la vergogna di un titolo

Commenti disabilitati su “Da Barbiana a Bibbiano”, la vergogna di un titolo

Casa Santa Chiara, l’ultimo miglio verso l’autonomia per i MNA

Commenti disabilitati su Casa Santa Chiara, l’ultimo miglio verso l’autonomia per i MNA

Il boschetto di Rogoredo indica una strada

Commenti disabilitati su Il boschetto di Rogoredo indica una strada

Assistenti sociali, professionisti “al fronte”

Commenti disabilitati su Assistenti sociali, professionisti “al fronte”

«Siamo sempre turisti, anche nella vita quotidiana»

Commenti disabilitati su «Siamo sempre turisti, anche nella vita quotidiana»

Un ragazzo su 10 ha i genitori nati altrove: non chiamateli più stranieri

Commenti disabilitati su Un ragazzo su 10 ha i genitori nati altrove: non chiamateli più stranieri

Cassazione su utero in affitto: nessuna trascrizione in Italia per il “secondo papà”

Commenti disabilitati su Cassazione su utero in affitto: nessuna trascrizione in Italia per il “secondo papà”

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti