L’educatore professionale prima e dopo il Coronavirus

Se è vero che il lavoro educativo è, per sua natura, pronto ad accogliere l’imprevisto, i cambi di rotta, l’incertezza, è altrettanto vero che di fronte al vacillare di quasi tutti i paradigmi relazionali noti occorre un pensiero nuovo ed originale. Occorrerà immettere una nuova consapevolezza ed informare di questa un sistema di Welfare che ha la necessità di un profondo rinnovamento

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Welfare – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Vita.it - Ultim'ora - News Feed

Related Posts

Comunità concreta e beni comuni: risorse per l’Italia di tutti

Commenti disabilitati su Comunità concreta e beni comuni: risorse per l’Italia di tutti

Quanti decessi in più ha provocato il coronavirus in Italia?

Commenti disabilitati su Quanti decessi in più ha provocato il coronavirus in Italia?

La quarantena delle famiglie adottive

Commenti disabilitati su La quarantena delle famiglie adottive

Quel laboratorio di bellezza nelle scuole di periferia

Commenti disabilitati su Quel laboratorio di bellezza nelle scuole di periferia

Lo School Bonus chiude con 2,2 milioni raccolti

Commenti disabilitati su Lo School Bonus chiude con 2,2 milioni raccolti

Alternanza Scuola-Lavoro: un bottone rosso per alzare la qualità

Commenti disabilitati su Alternanza Scuola-Lavoro: un bottone rosso per alzare la qualità

Sostenibilità: il punto in Emilia-Romagna

Commenti disabilitati su Sostenibilità: il punto in Emilia-Romagna

Il dopo di noi è finalmente iniziato

Commenti disabilitati su Il dopo di noi è finalmente iniziato

Riconoscenza e riconoscimento: le chiavi per unire impresa e volontariato

Commenti disabilitati su Riconoscenza e riconoscimento: le chiavi per unire impresa e volontariato

Povertà, solo 2,35 euro al mese per il dentista

Commenti disabilitati su Povertà, solo 2,35 euro al mese per il dentista

Centri diurni, le associazioni chiedono un tavolo a Regione Lombardia

Commenti disabilitati su Centri diurni, le associazioni chiedono un tavolo a Regione Lombardia

Non chiamiamola più 328: è la «legge della dignità sociale»

Commenti disabilitati su Non chiamiamola più 328: è la «legge della dignità sociale»

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti