Lettera dal fronte sociale: “Noi non cediamo”

Oliviero Rottigni, educatore in una comunità per persone con disabilità, in provincia di Bergamo ci scrive: “In questi giorni, cosi tribolati, m’è sembrato di scorgere meglio l‘importanza della nostra professione e il suo valore; è come se il tempo, lo spazio e il luogo si fossero dati l’appuntamento allo zenit, e perpendicolarmente precipitassero nella mia vita: ciò che accade, non può che accadere, perché deve accadere”

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Welfare – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti