Il telefono del vento, per parlare con chi non c’è più

In un giardino del nord est del Giappone c’è una cabina telefonica bianca, con un vecchio telefono in bachelite. Migliaia di persone ogni anno arrivano qui per alzare la cornetta e parlare con chi non c’è più. «Il telefono riapre una possibilità di dialogo interiore ma soprattutto di creare legami reali e tangibili tra vivi che consentano di rimanere ancorati al presente e di pensare ad un domani possibile. Il vero miracolo è il senso di comunanza e di vicinanza che si percepisce con chi, perso nel proprio dolore, ha scelto di frequentare quel posto», dice Francesca Brandolini, psicologa di Vidas

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Società – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Vita.it - Ultim'ora - News Feed

Related Posts

I bisogni di socialità dei bambini? Se inascoltati rischiano di diventare emergenza

Commenti disabilitati su I bisogni di socialità dei bambini? Se inascoltati rischiano di diventare emergenza

Com’è dura compiere 18 anni quando “hai solo te stesso”

Commenti disabilitati su Com’è dura compiere 18 anni quando “hai solo te stesso”

Sgomberi, Salvini scambia gli assistenti sociali per agenti di pubblica sicurezza

Commenti disabilitati su Sgomberi, Salvini scambia gli assistenti sociali per agenti di pubblica sicurezza

Un esposto a Mattarella contro l’etichetta “figli preconfezionati” del ministro Salvini

Commenti disabilitati su Un esposto a Mattarella contro l’etichetta “figli preconfezionati” del ministro Salvini

Autismo: una proposta (fattibile) di revisione del sistema

Commenti disabilitati su Autismo: una proposta (fattibile) di revisione del sistema

Una famiglia, tutti i colori: la nostra armatura contro il razzismo

Commenti disabilitati su Una famiglia, tutti i colori: la nostra armatura contro il razzismo

A fine settembre operatori sociali diventeranno pubblici ufficiali. Bene così?

Commenti disabilitati su A fine settembre operatori sociali diventeranno pubblici ufficiali. Bene così?

Bordalo II e la street art ecologica

Commenti disabilitati su Bordalo II e la street art ecologica

Italia 2028: e se 1 milione di alunni in meno fossero l’occasione per rivoluzionare la scuola?

Commenti disabilitati su Italia 2028: e se 1 milione di alunni in meno fossero l’occasione per rivoluzionare la scuola?

Storia di Giulio, che da personal fundraiser ha già salvato la vita a otto bambini

Commenti disabilitati su Storia di Giulio, che da personal fundraiser ha già salvato la vita a otto bambini

Confindustria promuove il Rei: servono più risorse, ma diamogli tempo

Commenti disabilitati su Confindustria promuove il Rei: servono più risorse, ma diamogli tempo

Chiusi i centri per la persone con disabilità: come chiedere l’attivazione di servizi alternativi?

Commenti disabilitati su Chiusi i centri per la persone con disabilità: come chiedere l’attivazione di servizi alternativi?

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti