Scuole chiuse e tv accesa? La lezione di Peppa, Masha e gli altri

Con le scuole chiuse e genitori in smartworking la cosa più semplice è mettere i pargoli davanti alla tv. «Questa soluzione forse è la più comoda, ma in realtà anche i cartoni realizzati appositamente per bambini necessitano di un accompagnamento adulto», dice il pedagogista Cosimo Di Bari. «Piuttosto che allarmarci sulla presenza dei cartoon nella vita dei bambini, dovremmo preoccuparci dell’assenza di altre esperienze»

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Società – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Vita.it - Ultim'ora - News Feed

Related Posts

All’asilo nido? No, tu no

Commenti disabilitati su All’asilo nido? No, tu no

Legacoopsociali lancia la piattaforma digitale Iscoop

Commenti disabilitati su Legacoopsociali lancia la piattaforma digitale Iscoop

Quel pavimento colloso che incatena i bambini alla loro povertà

Commenti disabilitati su Quel pavimento colloso che incatena i bambini alla loro povertà

In Italia l’immigrazione è donna

Commenti disabilitati su In Italia l’immigrazione è donna

Medici e infermieri, che vocazione al bene

Commenti disabilitati su Medici e infermieri, che vocazione al bene

Così l’arte fa comunità

Commenti disabilitati su Così l’arte fa comunità

Nessuno è troppo grave per la vita indipendente

Commenti disabilitati su Nessuno è troppo grave per la vita indipendente

Scuole aperte, nuovo avviso da 130 milioni

Commenti disabilitati su Scuole aperte, nuovo avviso da 130 milioni

Droga e adottati: è vero che sono loro i più a rischio?

Commenti disabilitati su Droga e adottati: è vero che sono loro i più a rischio?

La sfida di genere dell’imprenditoria sociale

Commenti disabilitati su La sfida di genere dell’imprenditoria sociale

Gli adeguamenti statutari secondo la circolare ministeruale del 27/12/2018. Una guida

Commenti disabilitati su Gli adeguamenti statutari secondo la circolare ministeruale del 27/12/2018. Una guida

Fondazione Roche: punto primo, nessuna confusione col business

Commenti disabilitati su Fondazione Roche: punto primo, nessuna confusione col business

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti