Beni confiscati: perché il Terzo settore ci scommetta, servono concessioni più lunghe

Il quarto Bando Beni Confiscati finanzierà sette progetti con 3,2 milioni di euro. Un’ottima cosa, ma «gli enti concedono l’utilizzo del bene solo per pochissimi anni e non permettendo di avviare progetti credibili di valorizzazione», lamenta Carlo Borgomeo. Tant’è che su 30mila immobili confiscati, solo la metà è stata assegnata

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Welfare – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti