“Oltre il Mare”, ecco perché i corridoi umanitari sono la soluzione migliore

Pubblicato il primo rapporto sui corridoi umanitari. Dal 2017 sono state 500 le persone accolte, fra cui 200 bambini. 47 le diocesi impegnate. Oltre 700 tra operatori, famiglie e volontari coinvolti. I corridoi umanitari sono la via più sicura perché evitano le morti in mare, il ricorso ai trafficanti di uomini e garantiscono un ingresso legale in Europa

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Società – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Vita.it - Ultim'ora - News Feed

Related Posts

Il lockdown aumenta il rischio di violenza sui bambini: l’appello dei Garanti europei

Commenti disabilitati su Il lockdown aumenta il rischio di violenza sui bambini: l’appello dei Garanti europei

Covid-19: tra i rom e sinti in emergenza abitativa regna la paura

Commenti disabilitati su Covid-19: tra i rom e sinti in emergenza abitativa regna la paura

Anoressia, il lento addio alla vita di tanti giovani

Commenti disabilitati su Anoressia, il lento addio alla vita di tanti giovani

L’integrazione degli alunni stranieri? Congelata da 16 mesi

Commenti disabilitati su L’integrazione degli alunni stranieri? Congelata da 16 mesi

ItaliaCamp lancia i corsi intensivi di progettazione 3D e robotica per liceali

Commenti disabilitati su ItaliaCamp lancia i corsi intensivi di progettazione 3D e robotica per liceali

Al Gaslini di Genova apre l’hospice pediatrico “Il Guscio dei bimbi”

Commenti disabilitati su Al Gaslini di Genova apre l’hospice pediatrico “Il Guscio dei bimbi”

Il Reddito di Cittadinanza non svuota tutto il Fondo Povertà

Commenti disabilitati su Il Reddito di Cittadinanza non svuota tutto il Fondo Povertà

Educatori: un tentativo di mappa per orientarsi nella giungla

Commenti disabilitati su Educatori: un tentativo di mappa per orientarsi nella giungla

Europa? Non esiste senza solidarietà

Commenti disabilitati su Europa? Non esiste senza solidarietà

Addio a Jean Vanier, che ci ha insegnato ad amare la fragilità

Commenti disabilitati su Addio a Jean Vanier, che ci ha insegnato ad amare la fragilità

“I Can’t Breathe”: dalla piazza romana un invito all’ascolto e alla lotta

Commenti disabilitati su “I Can’t Breathe”: dalla piazza romana un invito all’ascolto e alla lotta

Welfare responsabile, ovvero, persona e responsabilità

Commenti disabilitati su Welfare responsabile, ovvero, persona e responsabilità

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti