E se le scuole avessero a disposizione un budget educativo?

Un piccolo gruzzolo strutturale, da inserire nel PEI, per superare le disparità di opportunità fra i ragazzi, contrastare la povertà educativa, creare coesione sociale. Il progetto coordinato da Res.Int e Consorzio Sale della Terra all’interno del Bando Adolescenza stanzia un milione di euro in budget educativi (600 euro a ragazzo), su tre anni e cento classi. Il modello? Il budget di salute. «Il passo innovativo sta nel formare le scuole affinché il budget educativo possa essere di classe e non per il singolo ragazzo vulnerabile, un “capitale sociale” per creare coesione», spiega Angelo Moretti

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Welfare – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Vita.it - Ultim'ora - News Feed

Related Posts

Coldiretti, 5mila ristoranti in mano alla criminalità

Commenti disabilitati su Coldiretti, 5mila ristoranti in mano alla criminalità

Mortara, gli “accalappiasogni” che costruiscono il dopo di noi

Commenti disabilitati su Mortara, gli “accalappiasogni” che costruiscono il dopo di noi

Una vita immersa nell’amore: il dono di don Roberto a noi giovani

Commenti disabilitati su Una vita immersa nell’amore: il dono di don Roberto a noi giovani

Cooperare: ecco il verbo da cui far ripartire il Paese

Commenti disabilitati su Cooperare: ecco il verbo da cui far ripartire il Paese

Debuttano i consulenti under17 della Garante per l’Infanzia

Commenti disabilitati su Debuttano i consulenti under17 della Garante per l’Infanzia

RSA: il Ministero sdogana le “sale degli abbracci”

Commenti disabilitati su RSA: il Ministero sdogana le “sale degli abbracci”

Povertà, cittadinanza e adozioni: il Rapporto dell’Italia all’Onu sulla CRC

Commenti disabilitati su Povertà, cittadinanza e adozioni: il Rapporto dell’Italia all’Onu sulla CRC

Minori fuori famiglia: sì a una riforma strutturale, no a interventi spot

Commenti disabilitati su Minori fuori famiglia: sì a una riforma strutturale, no a interventi spot

Garlatti: «nel recovery plan ci vuole un capitolo dedicato a infanzia e adolescenza»

Commenti disabilitati su Garlatti: «nel recovery plan ci vuole un capitolo dedicato a infanzia e adolescenza»

Infanzia e giovani: priorità del Paese solo a parole

Commenti disabilitati su Infanzia e giovani: priorità del Paese solo a parole

Il Papa e l’aborto, fuori dallo schema

Commenti disabilitati su Il Papa e l’aborto, fuori dallo schema

Lettera aperta dei bambini fragili di “Casa di Gabri” ai malati di Coronavirus

Commenti disabilitati su Lettera aperta dei bambini fragili di “Casa di Gabri” ai malati di Coronavirus

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti