Un tatuaggio per raccontare l’adozione

Un cuore spezzato, in una metà le iniziali della mamma adottiva, nell’altra quelle della mamma biologica. Oppure le date di nascita dei genitori adottivi sugli avambracci, perché “loro mi sostengono sempre”. I tatuaggi di chi è stato adottato raccontano di una identità che passa da una ferita: un concorso fotografico ora vuole raccoglierli

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Società – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments
Vai alla barra degli strumenti