Fare comunità educante al Sud: la sinergia che ancora manca

Intervista a Pina Casula, portavoce di Crescere al Sud: «C’è ancora una debolezza della comunità educante, un termine anche un po’ abusato. Molti credono di fare comunità educante invece fanno un pezzo di lavoro educativo, ma non c’è sinergia con tutti i soggetti. Impensabile non coinvolgere le scuole, anche se non sono ETS»

Leggi Tutto

Fonte Vita.it – Sezione Welfare – News Feed

Powered by WPeMatico

Facebook Comments

Vita.it - Ultim'ora - News Feed

Related Posts

Un Paese a credito con la scuola (e con i figli)

Commenti disabilitati su Un Paese a credito con la scuola (e con i figli)

Nel carcere di Volterra riparte il progetto “Cene Galeotte”

Commenti disabilitati su Nel carcere di Volterra riparte il progetto “Cene Galeotte”

Mettere di più dove c’è meno: l’Istat individuerà le aree a maggior povertà educativa

Commenti disabilitati su Mettere di più dove c’è meno: l’Istat individuerà le aree a maggior povertà educativa

Medicina: le cure palliative diventano una specialità

Commenti disabilitati su Medicina: le cure palliative diventano una specialità

Tenere chiuse le scuole? Fingiamo sia una soluzione, mentre invece è un problema

Commenti disabilitati su Tenere chiuse le scuole? Fingiamo sia una soluzione, mentre invece è un problema

Il coronavirus e l’esercizio dell’empatia

Commenti disabilitati su Il coronavirus e l’esercizio dell’empatia

Se una comunità ha a cuore i suoi bambini, deve proteggere i suoi genitori

Commenti disabilitati su Se una comunità ha a cuore i suoi bambini, deve proteggere i suoi genitori

Il virus che ha salvato l’arte dall’estetismo

Commenti disabilitati su Il virus che ha salvato l’arte dall’estetismo

Lodi: il regolamento della mensa è discriminatorio

Commenti disabilitati su Lodi: il regolamento della mensa è discriminatorio

Le sette e i loro difensori

Commenti disabilitati su Le sette e i loro difensori

Nuove collaborazioni alla Casa Ronald Firenze

Commenti disabilitati su Nuove collaborazioni alla Casa Ronald Firenze

Soli? No, solidali. Gli italiani e le donazioni dopo il lockdown

Commenti disabilitati su Soli? No, solidali. Gli italiani e le donazioni dopo il lockdown

Create Account



Log In Your Account



Vai alla barra degli strumenti